Come conservare il pane quando fa caldo

pane duro

Il pane è uno degli alimenti principali nelle nostre tavole, ma con l’arrivo del caldo tende ad indurirsi più facilmente. Ecco alcuni semplici consigli per fare in modo che rimanga sempre fresco.

Tutto quello che ti servirà per conservale al meglio il tuo pane:

  • sacchetto di carta per pane
  • telo in Cotone
  • panno umido
  • latte
  • grattugia

Quante volte ti capita di ritrovare nella tua dispensa del pane in esubero? Moltissime. Nei periodi più freddi, per rendere il pane vecchio più gustoso basta passarlo per qualche minuto in forno, o in una griglia nel camino. Ma d’estate tutto ciò non è possibile. Le alte temperature rendono ancora meno gradevole l’accensione del forno, per questo esistono alcuni metodi per rendere il pane sempre fragrante, come se fosse stato appena acquistato.

Come primo consiglio ti suggerisco di evitare gli sprechi. Se sai già che durante i pasti della tua giornata utilizzerai poco pane, evita di comprarne in eccesso. Se purtroppo, invece, dovesse accadere di avere del pane in eccedenza, ti consiglio di conservarlo nel sacchetto di carta per il pane che ti dà il fornaio (che puoi sempre conservare anche per altri utilizzi futuri) e di avvolgere il tutto in un telo di cotone.

Se questa soluzione non ti piace, sappi che puoi conservare il pane avvolto, direttamente, in un panno umido e riporlo in un luogo fresco e asciutto.

Cosa fare se nonostante i consigli sopracitati, il pane rimane duro? Utilizzalo per fare delle polpette, bagnalo nel latte e inseriscilo nell’impasto oppure continua a farlo indurire, in modo tale da poterlo macinare e farne del pane grattugiato.

 

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


venti + quattordici =