Come decorare le brocche di vetro, colori e idee per rinnovarle tutte!

decorare le brocche di vetro

C’è chi ama seguire il gregge e seguire la moda del momento, e poi ci sono quelle persone che amano seguire il proprio istinto. Se sei una persona che ama la fantasia e la personalizzazione dei tuoi oggetti, non potrai assolutamente ignorare questo tutorial che insegna a decorare le brocche di vino o acqua con oggetti di uso comune!

Cosa serve per decorare le brocche di vetro?

– brocca in vetro
– pennarello nero a punta fine per vetro
– pasta in finto piombo color nero
– colori per il vetro e pennelli

Le varie fasi della decorazione

Per prima cosa, prendi il pennarello nero dalla punta fine e traccia sulla brocca i contorni del disegno con cui vuoi decorare la brocca. Per i disegnatori alle prime armi, consigliamo disegni semplici in quanto non è facile disegnare sul vetro.

Successivamente a questo procedimento, prendi la pasta in finto piombo e ripassa i contorni disegnati in precedenza e lascia asciugare con pazienza. Una volta asciugata la pasta in finto piombo si può procedere con la colorazione degli spazi interni.

Puoi personalizzare, colorare e decorare le brocche in vetro dando libero sfogo alla tua fantasia. Man mano che migliori con la tecnica di disegno e di pittura, puoi sperimentare questa arte anche con i barattoli più piccoli di sottaceti o marmellate, facendo diventare la tua cucina molto colorata.

Ultimamente la pittura del vetro è diventata anche un business sul mercato. Affinata la tecnica è possibile quindi anche vendere le proprie creazioni, dato che sono molto ricercate da tante casalinghe italiane, alla ricerca di colore per le proprie cucine. Questo tipo di lavoro consente inoltre di dare nuova vita al vetro, riciclandolo e riutilizzandolo, in modo da recuperare oggetti che altrimenti andrebbero buttati. Perciò, se ti dovesse piacere molto decorare le brocche in vetro, ti consigliamo di prendere in considerazione anche questa opportunità!

 

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


due + tredici =