Come fare la crema pasticcera in casa

fare la crema pasticcera

La crema pasticcera è una delle preparazioni di base della pasticceria. Viene utilizzata ogni giorno per farcire torte, crostate, bignè, graffe e cornetti, ma è ottima anche da gustare da sola, o magari accompagnata da qualche biscotto. Proviamo quindi a preparare la crema pasticcera in modo facile e veloce direttamente da casa per poter preparare ricette gustosissime e sbizzarrirci con la fantasia. Imparare a fare questa crema è solo il primo passo, il trampolino di lancio, per poter preparare tantissimi dolci, per tutti i gusti e i sapori.

La storia

Intorno alle origini della crema pasticcera c’è una sorta di alone di mistero, che per molti aspetti aumenta il fascino intorno a questa straordinaria e imprescindibile ricetta. Le fonti più accreditate attribuiscono a François Massialot, chef francese del duca di Orleans (noto soprattutto per essere niente meno che il fratello del re Luigi XIV) e di altri nobiliari dell’epoca, che fu autore de Le cuisinier roial et bourgeois, considerato dagli esperti come uno dei primissimi dizionari di cucina della storia. Tra le pagine di questo testo troviamo diverse ricette, tra cui la nostra crema pasticcera. Per altri, invece, l’origine è frutto di un errore, come capita molto spesso nella storia della cucina.

Gli ingredienti

Preparare la crema pasticcera è un piacere che ci si può concedere in ogni periodo dell’anno, in quanto gli ingredienti che la compongono non hanno una stagionalità che ne limiti la preparazione. La difficoltà di questa ricetta è media, ma con la giusta attenzione ed esercitandosi regolarmente sarà più semplice di quanto si possa immaginare. Per preparare la crema pasticcera avremo bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 100 gr. di farina;
  • 240 gr. di zucchero;
  • 2 bustine di vanillina;
  • 1 litro di latte;
  • 12 tuorli;
  • scorza di limone da agricoltura biologica.

La preparazione

Mettiamo in un pentolino il latte con la vanillina e lo scaldiamo a fuoco moderato. Per aromatizzare la crema pasticcera possiamo aggiungere la buccia di un limone da agricoltura biologica. Laviamo quindi con cura il limone e facciamo attenzione a non prendere anche la parte bianca, che è amara e rovinerebbe il sapore della crema.

A questo punto montiamo in un contenitore i tuorli d’uovo con lo zucchero fino ad ottenere un composto denso e cremoso. Setacciamo la farina ed aggiungiamo un po’ per volta al composto mescolando con cura. Continuiamo a girare per poi aggiungere a filo il latte tiepido, facendo attenzione a non far formare grumi.

Trasferiamo il composto in un pentolino e lo mettiamo sul fuoco. Cuociamo quindi la crema, ricordando di mescolare, fino al bollore. Aspettiamo ancora qualche minuto e poi spegniamo il fuoco.

Spostiamo la crema in un contenitore e la facciamo raffreddare, avendo cura di mescolarla di tanto in tanto per non far formare la crosta in superficie. Per ovviare a questo problema possiamo tagliare un pezzo di pellicola per alimenti da mettere sulla crema pasticcera. Quando la crema si sarà raffreddata possiamo metterla dentro a delle coppe, accompagnandola con qualche biscotto, oppure usarla come farcitura per torte e pasticcini.

La versatilità della crema pasticcera

La crema pasticcera non è ottima solamente come dolce a sé stante o come base per numerose ricette, ma anche come elemento fondante per la creazione di altre creme. Nello specifico, infatti, se alla crema pasticcera si aggiunge la crema chantilly si ottiene la cosiddetta Crema Madame; il Frangipane è ottenuto dalla crema pasticcera unita alla crema di mandorle, mentre con la crema chantilly, la crema pasticcera e la gelatina si ottiene la Crema Diplomatica. Ancora, abbinando crema pasticcera e meringa all’italiana si ottiene la Crema Chiboust e, infine, l’unione di crema pasticcera e burro permette di realizzare la Crema Mousseline.

Negli ultimi anni, complice l’attenzione verso esigenze alimentari differenti, è possibile trovare sia dolci che preparati per la crema pasticcera anche per celiaci e vegani. È infatti possibile utilizzare lo zucchero di barbabietola o quello di canna, l’amido di mais e il latte di riso, per trovare un’alternativa valida e gustosa per tutti.

Oltre a queste varianti per i celiaci e per chi segue un’alimentazione vegana, la crema pasticcera può avere diverse varianti anche dal punto di vista aromatico, selezionando gli ingredienti in base al tipo di sapore che le si vuole dare, in funzione della ricetta finale da preparare.

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*