Come fare la frittata di spaghetti

frittata di spaghetti

La frittata di spaghetti è uno di quei piatti ‘popolari’ che le mamme e le nonne preparavano come snack da mangiare in spiaggia o durante un lungo viaggio con gli amici. A distanza di tanti anni, però, è uno di quei vecchi ‘sfizi’ molto sostanziosi di una volta, del quale non faresti mai a meno: con la sua crosticina croccante ed un profumo irresistibile, è una ricetta che conquista proprio tutti, grandi e piccini.

Ingredienti per 4 persone:

  • 600 gr. di spaghetti
  • 4 uova
  • 100 gr. di parmigiano grattugiato
  • 100 gr. di burro
  • Sale q.b.
  • Pepe bianco
  • Olio di semi

Preparazione della frittata di spaghetti:

La frittata di spaghetti è un piatto facile da preparare ed è molto utile per riutilizzare la pasta avanzata. In realtà, non è necessario usare per forza gli spaghetti: vanno bene anche linguine, bucatini o qualsiasi formato lungo.

Se non hai già degli spaghetti cotti, metti a bollire dell’acqua in una pentola abbastanza capiente, aggiungi un pizzico di sale grosso e mescola di tanto in tanto.

Quando la pasta sarà al dente, scolala e rimettila nella pentola. A questo punto, puoi aggiungere il burro e fare mantecare per 3-4 minuti, amalgamando con l’aiuto di un cucchiaio o una pinza.

Intanto in una ciotola rompi le uova e versa dentro il pepe macinato, il sale e il parmigiano grattugiato. Sbatti per bene per un paio di minuti e versa il composto sulla pasta nella pentola.

Ora devi mescolarla con energia e lasciarla riposare per 5 minuti. Nel frattempo metti una padella grande su un altro fornello e strofina la superficie con del burro.

Quindi versa la pasta nella padella e lascia friggere per alcuni minuti. Quando ti sembra che la parte di sotto sia ben dorata, gira la frittata di spaghetti con l’aiuto di un piatto di portata.

Fai cuocere anche l’altro lato e, quando pensi sia cotta, trasferiscila su un vassoio con della carta assorbente. A seconda del tuo gusto, la puoi mangiare sia ben calda ma anche fredda. A te la scelta!

 

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*