Come fare la pasta al forno, lasagne golose

pasta al forno, lasagne golose

La pasta al forno e le lasagne sono un tipico piatto domenicale gustoso e molto ricco. Vediamo oggi come preparare delle lasagne golose che delizieranno il vostro palato e quello di tutti i vostri ospiti.

Pasta al forno o lasagne?

Sembra un dubbio amletico: si chiama pasta al forno o lasagna? In realtà la confusione è derivata da un utilizzo non proprio esatto dei termini; in alcune zone infatti si utilizzano indistintamente questi due nomi per indicare la stessa pietanza. In realtà la pasta al forno è la tradizionale pasta corta preparata e cotta poi in forno, come nel caso della pasta al forno alla siciliana; la lasagna, invece, è un tipo di pasta proprio, di forma rettangolare, utilizzate per comporre gli strati di questo piatto. Noi di Creare In Cucina abbiamo spesso utilizzato anche questa soluzione per preparare le tradizionali lasagne alla bolognese o le sfiziose lasagne asparagi, gamberi e uova.

Oltre alle differenze nel nome, nelle varie regioni italiane si trovano anche differenti ricette per preparare questo piatto. Generalmente nel nord Italia si utilizza la versione classica alla bolognese, mentre nelle regioni meridionali la preparazione delle lasagne è caratterizzata da una maggiore varietà nei condimenti.

Gli ingredienti

  • 600 gr. di lasagne fresche verdi;
  • 600 gr. di polpa di manzo tritata;
  • 2 carote;
  • 2 costole di sedano;
  • 2 cipolle;
  • 60 gr. di pancetta;
  • burro;
  • farina;
  • 1 bicchiere di vino rosso;
  • 1 litro di latte;
  • brodo;
  • passata di pomodoro;
  • 1 tuorlo;
  • 100 gr. di parmigiano;
  • olio extra vergine d’oliva;
  • sale;
  • pepe.

La preparazione

Iniziamo preparando il condimento della lasagna. Per farlo iniziamo pulendo e tritando sedano, carote e cipolla. Li mettiamo quindi in una pentola e li facciamo soffriggere con 60 grammi di burro e 4 cucchiai d’olio. Successivamente tritiamo la pancetta e la uniamo al soffritto insieme alla polpa di manzo tritata. Facciamo rosolare e poi sfumiamo anche con il vino rosso.

Quando il vino sarà evaporato aggiungiamo 6 cucchiai di passata di pomodoro diluiti in 4 mestoli di brodo. Aggiustiamo quindi di sale e pepe e cuociamo a fiamma bassa per circa 2 ore, aggiungendo di tanto in tanto qualche mestolo di brodo.

Portiamo a bollore abbondante acqua e sale, aggiungiamo un cucchiaino d’olio e lessiamo le sfoglie di pasta. Non appena le lasagne verdi sono cotte saliranno a galla. Quindi le scoliamo e le mettiamo ad asciugare su canovacci da cucina.

Prepariamo la besciamella con 60 grammi di burro, 4 cucchiai di farina, latte, sale e pepe. Versiamo in una pentola prima il burro, lo facciamo sciogliere e poi aggiungiamo tutto d’un colpo la farina. Quando si crea una massa solida intorno alla frusta aggiungiamo un po’ per volta il latte, aggiustando poi di sale e pepe e continuando a mescolare fino a quando il composto non si rapprende.

Imburriamo una pirofila ed alterna uno strato di lasagna, uno di carne ed uno di besciamella fino a consumare gli ingredienti. Cospargiamo di parmigiano grattugiato e cuociamo per 25 minuti a 200°.

Gli errori da non commettere

Nel preparare la pasta al forno e le lasagne si possono commettere diversi errori. Innanzitutto, nel caso della lasagna, di utilizzare esclusivamente prodotti già pronti, soprattutto sughi. La comodità di questi prodotti è fuor di dubbio, ma è anche vero che il gusto, unito alla passione di prepararli, di un sugo fatto in casa rende sicuramente meglio.

Un altro errore molto diffuso è quello di non ungere la pirofila a sufficienza con il burro. Questa operazione si rende necessaria sia per una questione pratica, per evitare che il condimento e la pasta si attacchi al fondo della teglia, sia per una questione di gusto, permettendo al burro di insaporire tutti gli ingredienti.

Da contraltare all’errore precedente c’è quello dei condimenti troppo liquidi, che creano quello strato particolarmente fastidioso. Il consiglio in questo caso è di non ungere in maniera eccessiva in quanto il sugo deve essere concentrato.

Non bisogna trascurare la superficie della lasagna, che non deve essere né bianca né carbonizzata; ma croccante al punto giusto per esaltare il sapore e il gusto di questo straordinario piatto. Bisogna quindi controllare frequentemente la cottura e avviare la ventilazione del forno negli ultimi minuti di cottura, ma solamente per 3 o 4 minuti.

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*