Come fare la sfoglia verde in casa

come fare la sfoglia verde

La sfoglia verde è un’ottima alternativa alla comune gialla, ti consente di realizzare molti primi elaborati, tradizionali nell’esaltare la tua cucina in questa preparazione dell’Emilia ghiottona. Ideale per le lasagne al forno, tortelloni ripieni, tagliatelle, seguici passo passo e il risultato finale è garantito!

Dosi per 4 persone

  • 300 gr. di farina tipo O
  • 50 gr. di semola di grano duro
  • 2 uova intere grandi
  • 1 pizzico di sale fino
  • 80 gr. di spinaci freschi o di ortica
  • 1 cucchiaino d’olio extravergine d’oliva

 

Procedimento:

In questa preparazione gli spinaci sono l’ingrediente principale, ma in alternativa potrai usare anche l’ortica; il gusto più spiccato e la sua facilità nell’essere reperita, sono le prerogative fondamentali di questa erba povera e nutriente.

Per prima cosa inizia la preparazione lessando le foglie di spinaci o ortica in abbondante acqua salata dopodiché scola il tutto e lascialo raffreddare completamente; solo allora potrai strizzare dall’acqua residua e tritarle finemente.
Ora potrai dedicarti all’arte della pastificazione all’uovo: prepara una fontana di farina al centro della tavola, aprila nel centro creando una sorta di ‘vulcano’ nel quale metterai le verdure tritate, le uova, un pizzico di sale, un cucchiaino d’olio d’oliva.

Con una forchetta sbatti energeticamente il composto prendendo progressivamente dai bordi un po’ di farina, una fase fondamentale per consentire alla sfoglia in lavorazione di incorporare l’aria che ne determinerà la sofficità.

Quando la miscela inizia a compattarsi mescolala con la farina rimasta sui bordi; anche quando la tua sfoglia sarà compatta e di consistenza solida, continua a mescolare con forza la palla di sfoglia continuamente, nel caso aggiungi farina.
Prima dell’uso, lasciala riposare in frigorifero almeno due ore, anche tutta la notte se necessario, avvolta in una pellicola trasparente e la sfoglia è pronta, attende solo la tua creatività.

 

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


venti + due =