Come fare una crostata alla frutta

crostata alla frutta

Quanto sono buoni i dolci? Sfiziosi, utili da stuzzicare in qualsiasi momenti della giornata, ma anche da mangiare in compagnia a fine pasto o per merenda; allora questa volta proveremo a fare un dolce molto bello, anche dal punto di vista cromatico, ma sempre molto buono: la crostata alla frutta.

Gli ingredienti

Vediamo quali sono gli ingredienti per preparare una crostata alla frutta per 8 persone:

  • 500g di latte intero;
  • 270g di farina 00;
  • 150g di burro freddo;
  • 120g di zucchero;
  • 100g di zucchero a velo;
  • 50g di fragole;
  • 50g di confettura di albicocche;
  • 40g di amido di mais;
  • 20g di mirtilli;
  • 10g di acqua;
  • 6 tuorli;
  • 2 carambola;
  • 1 arancia;
  • 1 kiwi;
  • 1 baccello di vaniglia;
  • mezza scorza di limone.

Preparazione

Dopo aver visto come preparare la crostata alle pesche e alle albicocche e aver recuperato tutti gli ingredienti e avendo a disposizione un po’ di tempo (considerando che ci vogliono circa 40 minuti per la preparazione e 40 minuti per la cottura, più il tempo di riposo) possiamo iniziare a preparare la nostra crostata alla frutta.

Iniziamo il tutto occupandoci della pasta frolla. Prendiamo un mixer a lame e all’interno del recipiente vi mettiamo lo zucchero a velo, la farina, il burro e i semi della bacca di vaniglia. Azioniamo il mixer fino a rendere il composto molto fine per poi aggiungere anche 2 tuorli d’uovo e continuare a frullare con il mixer.

Quando si saranno formate una sorta di briciole versiamo l’impasto su un piano da lavoro per impastarlo a mano in maniera veloce per ottenere un risultato omogeneo da modellare a forma di panetto. Prendiamo quindi della pellicola trasparente da cucina, vi avvolgiamo il panetto, e lo facciamo riposare (in frigorifero) per circa 30 minuti.

Mentre il panetto che abbiamo preparato si riposa possiamo procedere con la preparazione della crema pasticcera. Prendiamo un pentolino, ci versiamo all’interno la mezza scorza di limone, il latte e mettiamo a bollire. Mentre il latte e la scorza di limone si scaldano (interrompendo la cottura poco prima che il latte bolla) versiamo gli altri tuorli all’interno di una ciotola mescolando con una frusta mentre aggiungiamo lo zucchero. Inseriamo anche la farina e l’amido di mais setacciati e continuiamo a mescolare.

Quando abbiamo portato quasi a bollore il latte togliamo la scorza del limone e versiamo un po’ di latte nel contenitore con i tuorli, l’amido e la farina. Mescoliamo in maniera molto rapida e versiamo il composto ottenuto nel pentolino insieme all’altro latte, riaccendendo il fuoco e attendendo che il tutto si condensi. Mescoliamo continuamente e attendiamo che la nostra crema pasticcera sia pronta, ovvero quando appariranno sulla superficie le prime bolle.

Anche per quel che riguarda la crema pasticcera la dobbiamo far riposare; per farlo prendiamo un contenitore più largo che basso, ce la mettiamo dentro e ricopriamo il tutto con la pellicola trasparente. Riponiamo in frigo dopo averla fatta raffreddare a temperatura ambiente. Aperto il frigo possiamo riprendere il panetto di pasta frolla, rimuovere la pellicola trasparente e stenderlo su di una spianatoia che abbiamo infarinato.

Realizziamo un cerchio con la pasta frolla (come quello delle crostate) spesso circa 4 millimetri e (aiutandoci con il mattarello per evitare che si rompa) prendiamo il nostro cerchio di pasta frolla e lo inseriamo all’interno di una tortiera di forma circolare. Dopo aver fatto attenzione che il fondo della pasta aderisca perfettamente al fondo della teglia, rimuoviamo con un coltello tutta la parte che eccede oltre il bordo. Utilizzando una forchetta bucherelliamo il fondo e copriamo con un foglio di carta forno che aderisca anch’esso alla pasta frolla. Versiamo sopra di essi dei ceci secchi (o delle sfere in ceramica) e mettiamo tutto in forno (cottura alla cieca). Lasciamo cuocere per 12 minuti circa a 160° in forno ventilato e per 15 minuti circa a 170° nel forno statico.

A cottura ultimata togliamo le sfere e la carta forno e la rimettiamo in forno per ulteriori 15 minuti circa. A questo punto la estraiamo, la lasciamo freddare e vi versiamo all’interno la crema pasticcera dopo averla leggermente sbattuta e livellandola sul fondo utilizzando una spatola.

A questo punto possiamo occuparci della frutta, lavandola e tagliandola a pezzi o a fettine (in base al frutto). Prendiamo le fette e i pezzi di frutta e li poniamo sulla nostra crostata disponendoli in maniera circolare, partendo dall’esterno e mettendo, nell’ordine, le arance, i kiwi, i mirtilli, le fragole e le carambole. Prendiamo quindi la confettura di albicocca, la stemperiamo con l’acqua e, con un pennellino da cucina la passiamo sulla superficie della crostata.

Possiamo lasciar riposare per un paio d’ore ancora la nostra crostata alla frutta in frigorifero per poi servirla e gustarla.

Buon appetito!

Consigli utili

Potreste non averne bisogno perché la crostata alla frutta è talmente buona che si finisce presto, ma se serve è possibile riporla all’interno di una campana in vetro e metterla in frigorifero. Per un paio di giorni mantiene la sua consistenza, freschezza e bontà.

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*