Come lavorare la pasta fimo in casa

pasta fimo

Se vi piace l’oggettistica e soprattutto impiegate il vostro tempo libero nella realizzazione delle vostre creazioni, sappiate che esiste una pasta modellabile che vi permette di creare un sacco di cose: la pasta fimo. Vediamo cos’è.

Ecco tutto quello che ci occorre per lavorare la pasta fimo a casa: formine per dolci, tagliere di plastica, guanti in lattice, colla vinilica e acqua.

La pasta fimo è un tipo di materiale sintetico e termoindurente, infatti può essere cotto al forno ad una temperatura che oscilla tra i 100 e i 130 gradi centigradi. La trovate in commercio sotto forma di panetto, di diversi colori, ma se volete realizzare delle nuove sfumature non vi resterà che sbizzarrirvi mischiando le varie colorazioni. Non esistono degli attrezzi particolari per lavorare questo tipo di pasta, ad esempio per dare la forma potrete utilizzare delle semplici formine per dolci.

Se cercate di creare qualcosa di particolare, sappiate che nei negozi specializzati, e anche online, trovate una vasta scelta di attrezzature apposite. Lavorate sempre la pasta fimo in un tagliere di plastica, perché questo tipo di materiale si attacca facilmente al piano di lavoro. Per evitare di lasciare le vostre impronte sulle vostre creazioni, vi consigliamo di utilizzare dei guanti in lattice.

Evitate di cuocere la pasta fimo in un forno che utilizzate anche per cucinare il cibo, dovreste procurarvene uno apposito, perché questo materiale emana un odore particolare e se dovesse bruciare ricordatevi che l’odore è altamente tossico. Gli oggetti creati con la pasta fimo sono resistenti all’acqua e dopo la cottura risultano essere abbastanza opachi. Per renderli lucidi utilizzate l’apposita colla che trovate nei negozi oppure una soluzione fatta di colla vinilica e acqua.

 

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*