Come utilizzare la cipolla in cucina

Come utilizzare la cipolla in cucina

La presenza della cipolla in cucina è assolutamente necessario in quanto, insieme a pochi altri ingredienti (come ad esempio l’aglio), si rivela straordinariamente versatile e soprattutto buona. La possiamo utilizzare per preparare tantissime ricette, come abbiamo già fatto in passato con la pasta con zucchine e cipolla, oppure con le mafalde al sugo con cipolla di Tropea e pancetta affumicata, ma anche per la zuppa di carne e cipolla gratinata. Scopriamo quindi quali sono le indicazioni per utilizzare la cipolla in cucina e qualche consiglio utile per delle ricette sfiziose.

Le proprietà della cipolla in cucina

Esistono diverse varietà di cipolle, da quelle bianche più comuni a quelle, celebri, rosse di Tropea e hanno un sapore che può essere dolce, ma in alcuni casi anche più pungente e per questo ottimo per determinati tipi di ricette. Dal punto di vista nutrizionale la cipolla è ricca di fibre, fosforo, vitamina C, calcio e potassio e oltre che per il palato, ha diversi benefici per la nostra salute.

Innanzitutto è stato dimostrato come le cipolle riescano a ridurre il livello degli zuccheri nel sangue e in molti casi si è rivelata molto importante per pazienti che soffrono di diabete. Troviamo poi la capacità di impedire la crescita e lo sviluppo di microrganismi e batteri, così come quella di avere effetti di protezione sulla salute delle ossa. Le cipolle sono ottime anche per il miglioramento della diuresi, per l’azione antinfiammatoria e, infine, anche per regolare la formazione dell’omocisteina, che può interferire con gli ormoni che regolano l’appetito ma anche l’umore e il sonno.

Che tipo di cipolla?

Come abbiamo anticipato esistono diverse tipologie di cipolle: quella bianca è caratterizzata da un gusto meno dolciastro e per questo preferibile da utilizzare come contorno; quella dorata è ottima per i minestroni e le zuppe anche perché regge meglio alle cotture più lunghe, mentre la cipolla rossa è da utilizzare prevalentemente cruda. Per la conservazione della cipolla in cucina si consiglia di tenerle in un luogo fresco, ma che non sia il frigorifero e preferibilmente lontane dalle patate in quanto andrebbero a male più velocemente.

Ricette e consigli utili

Vediamo alcune delle principali ricette per utilizzare la cipolla in cucina in maniera semplice ma molto, molto, sfiziosa.

Cipolle in agrodolce

Con le cipolle in agrodolce si può preparare un contorno molto semplice ma davvero molto goloso, assolutamente da provare! La preparazione è molto semplice: basta prendere una padella, aggiungervi un po’ d’acqua e un filo d’olio e mettere a cuocere le cipolle (in questo caso vanno bene anche i cipollotti). Quando le cipolle sono morbide basta aggiungere un filo d’aceto balsamico e del miele, in modo da caramellare il tutto.

Cipolle gratinate

Un’altra ricetta molto semplice da provare è quella delle cipolle gratinate che si prestano molto bene sia come contorno ma anche come secondo piatto vero e proprio. Dopo aver sbucciato le cipolle bisogna scavarle leggermente all’interno in modo da creare uno spazio da riempire con un composto di besciamella, origano e parmigiano. A questo punto disponiamo le cipolle su una teglia da mettere in forno per una ventina di minuti a 180°.

Cipolle ripiene

La preparazione delle cipolle ripiene si presta a diverse ricette, potendo utilizzare tantissimi ingredienti come ripieno. Un’idea buona e sana è quella che prevede di sbollentare le cipolle, quindi eliminare la buccia e poi scavarle all’interno per potervi inserire il ripieno. Nel frattempo prendiamo una padella e vi mettiamo a cuocere, con un filo d’olio, delle carote con delle zucchine e la parte di cipolla che abbiamo rimosso per creare lo spazio per il ripieno. Una volta pronto prendiamo questo preparato, lo mescoliamo con il pan grattato, e lo mettiamo all’interno delle cipolle. Completiamo la cottura in forno per venti minuti a una temperatura di 200°

No votes yet.
Please wait...