Fusilli con carciofi trifolati al limone

carciofi trifolati al limone

La semplicità di questo piatto è il segreto stesso della sua originalità. Il sapore è delicato ma molto sfizioso! Prima si trifolano i carciofi che vengono poi cotti in acqua con il succo di limone e per esaltare il contrasto di sapori del piatto, si utilizza una pasta trafilata al bronzo di prima qualità. Per cucinare questo primo piatto abbiamo utilizzato i carciofi, un ortaggio molto diffuso nella gastronomia italiana e che più volte anche noi di Creare in Cucina abbiamo utilizzato, come nel caso delle ricette per le linguine con polpo e carciofi e per la preparazione classica dei carciofi ripieni alla romana. Ecco quindi come preparare degli ottimi fusilli con carciofi trifolati al limone.

I fusilli trafilati al bronzo

Per questo primo piatto abbiamo scelto i fusilli, un particolare e noto tipo di pasta, originario dell’Italia meridionale, riconoscibile dalla caratteristica forma arricciata. La trafilatura al bronzo è uno dei processi di produzione più affascinanti e apprezzati nella preparazione della pasta. Si tratta infatti di un sistema, che utilizza un apposito strumento (la trafila) con il quale forgiare l’impasto. Questo processo è utilizzato per tutti i tipi di pasta (lunga o corta) e solitamente si differenzia in base al tipo di materiale di cui è composto; i principali sono il teflon e il bronzo. Tra questi due il bronzo è differente in quanto, grazie alle proprie caratteristiche, imprime sulla pasta il caratteristico carattere poroso e rugoso decisamente apprezzato per le capacità di trattenere ed esaltare i sapori dei condimenti. La trafila al teflon, infatti, è un processo più rapido ma che trascura la superficie della pasta e perde la peculiarità artigianale nella preparazione della pasta.

Gli ingredienti

Per preparare i fusilli con carciofi trifolati al limone per 2 persone avremo bisogno dei seguenti ingredienti:

  • 200 gr. di fusilli trafilati al bronzo;
  • 2 carciofi;
  • 2 spicchi di aglio;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato;
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • sale q.b.;
  • pepe nero q.b.;
  • 1 limone non trattato.

La preparazione

Prima di cominciare a lavorare i carciofi, mettiamo una pentola con acqua abbondante e salata sul fuoco a potenza medio-bassa. Puliamo i carciofi tagliando i gambi, le spine e le foglie più esterne che sono troppo dure per essere cucinate. Li dividiamo quindi in due parti, eliminando eventualmente la barba se presente. Lasciamo marinare in una ciotola con acqua e il succo di un limone per almeno un’ora.

Successivamente mettiamo un cucchiaio di olio extravergine di oliva in una padella antiaderente e facciamo soffriggere gli spicchi d’aglio fino a doratura completa. Scoliamo i carciofi marinati usando una schiumarola e li uniamo in padella, con una presa di prezzemolo fresco tritato. Usando un colino filtriamo l’acqua utilizzata per la marinatura e la portiamo a bollore in un pentolino.

Facciamo quindi rosolare i carciofi in padella per una decina di minuti. Condiamo con sale e pepe macinato al momento, aggiungendo un paio di mestolini di acqua e limone, e lasciamo cuocere a fiamma media coprendo la padella con un coperchio.

Proseguiamo la cottura per una ventina di minuti, aggiungendo l’acqua di marinatura quando il succo si asciuga. Facciamo quindi cuocere i fusilli in acqua bollente e li scoliamo al dente. Li saltiamo in padella con un cucchiaio d’olio extravergine, continuando la cottura per un paio di minuti. A questo punto i nostri fusilli con carciofi trifolati al limone sono pronti e possiamo servire il piatto ancora caldo.

Buon appetito da Creare in Cucina!

I carciofi

Tra gli ortaggi comunemente utilizzati in cucina i carciofi sono molto apprezzati sia per i sapori, ma anche per le numerose proprietà benefiche di cui sono capaci. Grazie alla presenza di fibre vegetali, acqua e dei più importanti sali minerali, i carciofi sono ottimi per il corretto funzionamento dell’intestino. Inoltre contengono vitamina K, C e B e sono un’ottima fonte di ferro, elementi sempre fondamentali per l’organismo per la produzione delle cellule che compongono il sangue.

Tra le proprietà benefiche dei carciofi sono note quelle antiossidanti, afrodisiache, contro la cellulite, rimineralizzanti e depurative. I carciofi sono noti perché favoriscono la diuresi, la digestione, alleggeriscono il carico di lavoro del fegato, producono benefici enormi all’intestino, abbassano il colesterolo e svolgono un ruolo importante per il funzionamento della cistifellea e dei reni.

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*