La salvia, un rimedio naturale anti-età

salvia

Usi spesso la salvia per cucinare? Oppure ne apprezzi il profumo ma ancora non l’hai portata nella tua cucina? Qualunque sia la tua risposta, sappi che ci sono tante cose da sapere a riguardo, che potranno incentivarti a utilizzarla e a sbizzarrirti nelle tue creazioni culinarie.

Abbiamo a che fare con una pianta aromatica dai grandi benefici, spesso sottovalutata o considerata solamente un’esaltatrice di sapori. Si tratta di un rimedio naturale alleato del nostro benessere. Ecco le sue principali proprietà!

Amica della pelle e della nostra salute in generale

Questa piccola erba è ricca di flavonoidi e tannini dal forte potere antiossidante e antiage. Contrasta i danni dei radicali liberi, migliorando l’aspetto della pelle, promuovendone la sua salute e rinforzando inoltre il sistema immunitario. Per questi motivi, gli esperti consigliano di aggiungere una decina di foglie nell’acqua di ogni nostro bagno caldo: questa soluzione aiuta a favorire la rigenerazione cellulare.

Dovreste sapere anche che la salvia è in grado di ridurre l’eccessiva sudorazione. Potrete utilizzare l’infuso (fatto con le sue foglie) o alcune gocce di olio essenziale insieme ad un detergente neutro. Oltre a questo, dovreste considerare che la pianta di cui stiamo parlando vanta un’altra proprietà molto nota che riguarda la bocca: la sua foglia, se strofinata su denti e gengive (ogni giorno o quasi), può regalarci un sorriso bianchissimo, nonché contrastare i problemi di alito cattivo. L’infuso cura bocca e gola infiammate e, se usato a freddo, può rivelarsi un ottimo collutorio, che presenta doti lenitive e antisettiche in caso di tosse.

L’olio essenziale stimola inoltre il sistema ormonale, aiutando a dare sollievo dai dolori mestruali, grazie a dei massaggi. Con questi ultimi possiamo persino migliorare il funzionamento dell’apparato gastrointestinale (sempre con massaggi all’addome), combattere mal di testa (massaggiando le tempie) e la ritenzione idrica (massaggiando le aree principalmente colpite).

In generale, questo vegetale si è rivelato più e più volte un vero toccasana per la nostra salute, e sono tantissime le ricerche che lo affermano. Il suo profumo allontana la stanchezza mentale e muscolare, e questo effetto è molto più notevole se la pianta viene inserita nella nostra alimentazione, in particolare grazie all’elevato contenuto di minerali quali ferro, calcio, selenio, fosforo e zinco. Anche le vitamine fanno la differenza: la salvia propone notevoli livelli di vitamina A, B, C, E e K.

E in cucina? La salvia la portiamo in tavola così…

La salvia può essere utilizzata per insaporire numerosi primi e secondi piatti. Uno dei più semplici e gustosi esempi è dato dai ravioli con burro e salvia. Potrete preparare la pasta in casa e, in pochi minuti, dare un tocco di sapore e dolcezza con gli altri due ingredienti. Ovviamente, si tratta di una pianta aromatica che può essere aggiunta in base ai vostri gusti in ogni pietanza, aggiungendo un particolare retrogusto e valore a ogni piatto.

Tra i secondi più apprezzati troviamo i tortelli di zucca alla mantovana, la zuppa di carne e cipolle gratinata, la fagiolata e tantissime ricette sia di carne che di pesce. Pertanto, non vi resta che chiedervi: “dove mi piacerebbe aggiungere la salvia e gustarne le sue fantastiche sfumature di sapore?”. Non ci sono dubbi… Le idee non vi mancheranno di certo! Buon appetito!

Ancora nessun voto.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


sette + dodici =