La Torta dei Re Magi per l’Epifania

La Torta dei Re Magi per l’Epifania

Il giorno dell’Epifania si avvicina e vogliamo scoprire come festeggiarlo, salutando le feste di Natale che si vanno a concludere, preparando un dolce di origine spagnola, quindi non tipico del nostro Paese, ma che è decisamente buono da gustare. Può essere l’occasione ideale per invitare degli amici e trascorrere un pomeriggio o una serata in compagnia, sorseggiando un vino liquoroso e gustando questa spettacolare Torta dei Re Magi.

La storia e la tradizione

In Spagna lo chiamano Rosca de Reyes o anche Roscón de Reyes, ma il significato non cambia: parliamo sempre della Torta dei Re Magi. È un dolce della tradizione non solo spagnola, ma anche francese, svizzera, olandese e messicana. In Messico, ad esempio, si usa nascondere un piccolo Bambinello all’interno della torta e il fortunato che riceverà la porzione di dolce con Gesù Bambino avrà l’onore di organizzare una cena per il giorno della Candelora (il nome popolare della festa cristiana della Presentazione di Gesù al Tempio, che si celebra il 2 febbraio).

Gli ingredienti

Ecco quali sono gli ingredienti per preparare la Torta dei Re Magi per il giorno dell’Epifania:

  • 350g di farina 00;
  • 300g di farina Manitoba;
  • 200g di latte;
  • 125g di burro;
  • 125g di zucchero;
  • 25g di lievito (di tipo istantaneo);
  • 3 uova (intere);
  • 2 arance;
  • 1 limone;
  • 1 tuorlo;
  • mandorle q.b.;
  • frutta candita q.b.

Le quantità di ingredienti che abbiamo riportato sono relative a dosi per circa dieci persone. La preparazione di questo dolce è piuttosto lunga (più di tre ore, di cui la maggior parte del tempo sono dedicate a far riposare e lievitare l’impasto), ma non molto difficile. La cottura, invece, è di circa mezz’ora.

La preparazione

Vediamo quindi come procedere per la preparazione della nostra Torta dei Re Magi. La prima cosa da fare è quella di prendere un pentolino e intiepidirlo per poi mettervi dentro il lievito a sciogliere. Prendiamo le due farine (quella 00 e quella di Manitoba) e le setacciamo per poi versarne la metà (150g circa) all’interno di una ciotola insieme ad un cucchiaio di zucchero. Aggiungiamo il lievito, il latte e mescoliamo in modo da amalgamare tutti gli ingredienti. Una volta mescolati per bene lasciamo riposare per una ventina di minuti.

Dopo aver lasciato riposare gli ingredienti aggiungiamo anche le due uova intere, lo zucchero, il tuorlo, il burro fuso, il succo d’arancia e la buccia grattugiata del limone e dell’arancia. Mescoliamo nuovamente gli ingredienti, facendolo con le proprie mani fino a ottenere un impasto il più uniforme possibile.

A questo punto copriamo il nostro impasto con una pellicola alimentare e lasciamo riposare il tutto per almeno un paio d’ore, preferibilmente in un luogo asciutto e fresco.

Trascorso il tempo di riposo prendiamo l’impasto dalla ciotola e lo lavoriamo in modo da creare una sorta di rotolo per poi congiungere le estremità in modo da creare una ciambella. Prendiamo quindi una teglia da forno tonda, vi stendiamo sopra della carta da forno e vi mettiamo sopra la nostra ciambella. Se si ha a disposizione una teglia specifica per le ciambelle si può utilizzare quella, altrimenti si può procedere in maniera amatoriale come abbiamo visto. Copriamo quindi la Torta dei Re Magi con un canovaccio e lasciamo lievitare il tutto per un’altra ora circa.

Quindi prendiamo l’uovo, lo sbattiamo, e spennelliamo la superficie della nostra torta per poi decorarla con le fette di arancia, la frutta candita e le mandorle. Aggiungiamo anche una spolverata di zucchero a velo e mettiamo il tutto in forno preriscaldato a 180° lasciando cuocere per circa 30 minuti.

Una volta terminata la cottura si può servire e gustare la Torta dei Re Magi, preferibilmente quando è ancora tiepida.

Buon appetito!

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*