Linguine con polpo e carciofi

linguine con polpo e carciofi

Se amate il sapore del mare e quello della terra ecco la ricetta giusta per unire questi due gusti in un unico primo piatto. Si tratta delle linguine con polpo e carciofi, la cui preparazione è molto più facile di quanto sembra. Vediamo insieme come fare. Mettiamoci alla prova in cucina!

Le linguine

Le linguine sono una particolare forma di pasta la cui forma sembra essere simile a quella raccontata da Giulio Giacchero in un testo del Settecento dove parla di una ricetta di pasta con patate, pesto e fagioli. Probabilmente le linguine derivano proprio da questo tipo di pasta all’uovo, delle fette di pasta più larghe di quelle abituali e che in passato venivano utilizzate per molte ricette, soprattutto per preparare qualcosa di simile alle lasagne come le conosciamo noi oggi.

Gli ingredienti

Vediamo quindi quali sono gli ingredienti da avere a disposizione per preparare le linguine con polpo e carciofi:

  • 350 gr di pasta formato tipo linguine;
  • 600 gr. di polpo fresco;
  • 4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • 3 carciofi;
  • 100 ml di brodo vegetale;
  • 1 mazzetto di prezzemolo;
  • sale e pepe q.b.

La preparazione

La prima cosa che dobbiamo fare è cominciare a tagliare il polpo, cercando di ricavarne tante fette più o meno dello stesso spessore e comunque piuttosto sottili. Dopodiché versiamo due cucchiai di olio extra vergine di oliva in una padella antiaderente e lasciamo riscaldare.

Quando l’olio è diventato ben caldo, schiacciamo uno spicchio d’aglio e lo aggiungiamo all’olio. Dopo alcuni minuti uniamo al soffritto anche il polpo che abbiamo tagliato in precedenza e copriamo con un coperchio, continuando la cottura per circa un quarto d’ora a fiamma moderata.

Nel frattempo puliamo e laviamo i carciofi, ricavandone poi delle fettine molto fini con un coltello. Aggiungiamo poi i carciofi al polpo e irroriamo il tutto con il brodo vegetale. Lasciamo cuocere per un’altra dozzina di minuti mentre in una pentola a parte facciamo bollire abbondante acqua condita con un poco di sale.

Cuociamo le linguine fino a quando saranno al dente per poi scolarle e unirle al contenuto della padella. Saltiamo tutto per un minuto e spegniamo il fuoco. Prima di impiattare tritiamo una manciata di prezzemolo fresco che ci servirà per guarnire i piatti.

Dividiamo le porzioni e condiamo con gli altri due cucchiai d’olio rimasti e un pizzico di pepe macinato. In alternativa al polpo possiamo usare anche i moscardini oppure i totani accorciando la cottura.

Le nostre linguine con polpo e carciofi sono pronte e non ci resta che assaporarne tutto il gusto. Buon appetito e… alla prossima ricetta!

Polpo e carciofi: quando, come e perché mangiarli

Per preparare le linguine con polpo e carciofi abbiamo utilizzato due prodotti, soprattutto il polpo, insoliti, che non sempre troviamo nelle nostre cucine e che anche come abbinamento può sollevare qualche curiosità. Vediamo quindi di conoscere meglio questi alimenti.

Il polpo

L’Octopus vulgarsi, meglio noto come polpo, è un mollusco molto diffuso nei nostri mari e per questo molto caratteristico di alcune cucine e tradizioni gastronomiche. Il polpo è un alimento il cui consumo non ha controindicazioni; esso è ricco di vitamine (C, A e B12), sodio, potassio, calcio, fosforo e magnesio. Per questi motivi è un alimento consigliatissimo per chi segue una dieta ipocalorica. Grazie alle proprietà del polpo si ottengono benefici nel potenziamento delle difese immunitarie, nel corretto funzionamento degli antiossidanti naturali, nel riuscire a stabilizzare la pressione e a contribuire alla salute dei denti e delle ossa.

I carciofi

L’Italia, tra i tanti aspetti interessanti e affascinanti dal punto di vista enogastronomico, è la più grande produttrice di carciofi. Questo ortaggio ha le maggiori coltivazioni nel Lazio, in Liguria, in Toscana, in Puglia e in Sardegna, tanto che sono molto note e diffuse le varianti locali, come il carciofo violetto siciliano, il carciofo romano (senza spine, il carciofo sardo (spinoso).

Il tipico sapore amore dei carciofi li rende caratteristici e ideali per moltissimi abbinamenti in cucina. Dal punto di vista nutrizionale, invece, è un alimento ideale per i diabetici per il basso indice glicemico, ed ha un alto contenuto di rame e ferro. Per la salute ha importanti effetti diuretici, nella formazione di antiossidanti utili al contrasto dei radicali liberi, proteggono il fegato e migliorano la digestione.

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


due × cinque =