Pappardelle alla carbonara con asparagi, zafferano e prosciutto crudo

pappardelle

Pappardelle alla carbonara con asparagi, zafferano e prosciutto crudo: una ricetta gustosissima che prende vita dall’originale piatto presentato alla Prova del Cuoco tempo fa. Qualche variante per adattarlo meglio ai tuoi gusti e ottieni un piatto sostanzioso e completo per il tuo pranzo o la tua cena, senza dover cucinare altro.

 

Ingredienti per tre persone:

  • 250 gr. di pappardelle
  • 100 gr. di prosciutto crudo
  • 1 bustina di zafferano
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 2 scalogni
  • 20 asparagi
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Procedimento:

Il primo step per questa elaborata e deliziosa ricetta con le pappardelle è pulire e tagliare gli asparagi che poi andrai a mettere in padella per cucinare pochi minuti a fuoco basso con olio caldo. Affetta lo scalogno e aggiungilo agli asparagi e continua a cucinare, ricordando di insaporire con sale e pepe. Taglia il prosciutto crudo e versalo sulla padella insieme al condimento facendo cuocere per altri 10 minuti massimo e poi spegni il fuoco.

Adesso devi prendere una ciotola per rompere e sbattere le uova fresche con un pizzico di sale e parmigiano grattugiato. A parte, prendi una tazzina e sciogli la bustina di zafferano nell’acqua. Prendi, poi una pentola con dell’acqua per cuocere la pasta che nel frattempo andrai a preparare. Scegli sempre pappardelle, magari fatte in casa, perché trattengono bene il condimento e si sposano perfettamente con questa ricetta.

Le pappardelle sono pronte ed è il momento di ingiallirle con lo zafferano. Mescola bene e aggiungi la pasta al condimento, magari di tanto in tanto versando qualche mestolo di acqua calda di cottura per evitare che il piatto sia troppo asciutto. Aggiungi le uova sbattute e manteca per benino in modo che l’uovo si possa rapprendere bene sul fuoco.

Servi in tavola molto caldo il tuo primo piatto di pappardelle.

 

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


tredici + diciassette =