Pinsart, la pinsa a Milano

Pinsart, la pinsa a Milano

Pinsart ha aperto a Milano nel 2019 ma la sua storia inizia ben prima. Gabriele Tamborrino, proprietario e ideatore del brand, ce l’ha raccontata.

Nel 2010, Gabriele si trova a Bali per aprire un caseificio, lì conosce dei ragazzi italiani che gli fanno scoprire la pinsa e rimane subito colpito dalla sua bontà e leggerezza.

Lui e sua moglie si trasferiscono in seguito in Olanda e aprono il loro primo Pinsart a L’Aia, che ha subito un grandissimo successo tra gli expat italiani nella città olandese.

A gennaio 2019, tornati in Italia, decidono di ripetere l’esperienza e aprono la pinseria a Milano in un temporary shop.

La mia pinsadice Gabriele è artigianale: la facciamo tutti i giorni ed è fresca. Questa è la sua caratteristica principale. Abbiamo un laboratorio e mi occupo anche della produzione. Ho voluto ricreare, come a Bali, un locale con musica e un’atmosfera allegra.”

L’impasto è leggero e necessita 72 ore di lievitazione. Ci sono 8 pinse di base ma non mancano le speciali settimanali e mensili. La pinsa classica è bianca ed i gusti variano: vegane, vegeteriane, di pesce, con salumi e due rosse. La pinsa più apprezzata dai clienti è quella con i fiori di zucca.

“La mia preferita? – conclude Tamborrino – Quella con il salmone.”

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...