Ricetta crostata di pesche e albicocche

crostata di pesche e albicocche

Dopo aver visto come preparare la ciambella black and white al latte e cacao e la torta alle fragole, proseguiamo con la riscoperta dei cosiddetti ‘dolci della nonna’, ovvero quelle torte, biscotti, crostate e quant’altro, tipici della tradizione gastronomica nostrana, che uniscono sapore, genuinità e bontà ad un gradevole retrogusto nostalgico. Tra i dolci tipici le crostate sono uno di quelli più caratteristici, ecco perché in questa ricetta vediamo come preparare una soffice e gustosa crostata di pesche e albicocche ricoperta da una sfiziosa granella di pistacchi.

Gli ingredienti

Ecco gli ingredienti di cui avremo bisogno per preparare la nostra crostata di pesche e albicocche all’interno di una teglia di 30x22cm.

  • 200g di zucchero di canna;
  • 200g di burro;
  • 350g di farina 00;
  • 50g di pistacchi;
  • 1 cucchiaio di lievito per dolci;
  • 1 uovo;
  • 5 cucchiai di marmellata d’albicocche senza zucchero;
  • 3 pesche;
  • un pizzico di cannella;
  • un pizzico di sale;
  • zucchero a velo q.b.

La procedura

Per preparare la crostata di pesche e albicocche necessiteremo di circa un’ora e mezza di tempo, divisa in mezz’ora per la preparazione, mezz’ora per la cottura e un’altra mezzo per il riposo dell’impasto.

Iniziamo facendo ammorbidire il burro tenendolo a temperatura ambiente; quindi mescoliamo all’interno di una ciotola la farina con il lievito, il sale, lo zucchero e la cannella. Successivamente aggiungiamo l’uovo e il burro per poi impastare fino ad ottenere una pasta frolla soffice e morbida. Con questo impasto formare una palla, coprirla con una pellicola trasparente di tipo alimentare, quindi lasciarla riposare in frigo per circa trenta minuti.

Trascorso questo tempo prendiamo circa due terzi dell’impasto che abbiamo preparato e lo stendiamo sopra una teglia rettangolare avendo cura che risulti uniforme, senza parti più sottili e altre più spesse. Quindi peliamo le pesche e le tagliamo a dadini, mescolandole poi con la marmellata d’albicocche e spalmando il tutto sopra l’impasto che abbiamo steso sulla teglia. Prendiamo l’altra parte di pasta frolla e la utilizziamo per preparare la copertura. Per farlo prendete dei pezzetti e frantumateli con le dita per poi sparpagliarle sopra il ripieno che abbiamo prima spalmato.

Poniamo la nostra crostata di pesche e albicocche in frigo per circa trenta minuti e mettiamo a scaldare il forno ventilato a 180°. Utilizzando un mixer (o anche un coltello) tritiamo i pistacchi sgusciati. A questo punto prendiamo la crostata e la mettiamo in forno per trenta minuti.

Quando la crostata di pesche e albicocche è pronta la lasciamo raffreddare a temperatura ambiente e poi la spolveriamo con la granella di pistacchi che abbiamo preparato e con lo zucchero a velo.

La crostata è pronta e possiamo servirla.

Buona appetito!

La marmellata di albicocche

Per preparare la crostata di pesche e albicocche abbiamo utilizzato la marmellata, un prodotto veramente fantastico sia per quel che riguarda la bontà e il gusto che per la versatilità con la quale è possibile utilizzarla. La marmellata può essere utilizzata sia per preparare dolci, come nel nostro caso, ma anche per essere gustata a colazione sul pane tostato, su biscotti e fette biscottate.

Le marmellate sono ottime anche per la grande varietà di gusti tra i quali è possibile scegliere; nel caso della marmellata di albicocche ci sono da considerare anche tutti i valori nutrizionali e le proprietà benefiche di questi frutti. Le albicocche sono frutti ricchi di vitamine, soprattutto quelle del gruppo A e C, così come di minerali quali fosforo, ferro, calcio, potassio e sodio che rende questi frutti ottimi nei casi di spossatezza, anemia e convalescenza.

Tra le proprietà delle albicocche vanno considerate anche quelle antiossidanti che contrastano l’attività dei radicali liberi. Va però considerato che molto spesso le proprietà nutrizionali della frutta vengono ridotti in quando subiscono processi di preparazione particolari, come nel caso delle confetture e delle marmellate, in quanto la cottura porta a una perdita delle vitamine presenti in un alimento. Inoltre nel caso delle marmellate e delle albicocche sciroppate bisogna considerare anche la quantità di zuccheri che può mutare le proprietà nutrizionali.

Come frutta fresca le albicocche sono molto invitanti, ma bisogna prestare attenzione a lavarle bene e a non abusarne nell’alimentazione in quanto un eccessivo consumo può portare a problemi di digestione a seguito di un affaticamento dello stomaco.

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


diciassette − 12 =