Ricetta Lasagne alla bolognese

Ricetta Lasagne alla bolognese

Siamo in Emilia Romagna, prima fra tutte emerge sicuramente la classica lasagna alla bolognese, un primo piatto ricco di ingredienti e di gusto.  In realtà le radici delle lasagne sono molto antiche, erano già utilizzate dai romani, anche se inizialmente erano dei ritagli di pasta di forma quadrata conditi con il formaggio, per evolversi poi nel corso degli anni fino ad arrivare alla lasagna a strati che si diffuse nei ristoranti bolognesi nel corso del Novecento e che conosciamo noi oggi.

Cosa serve:

  • Setaccio
  • Spianatoia
  • Mattarello
  • Pellicola
  • 2 pentole
  • Rotella taglia pasta
  • 2 pentolini
  • Frusta
  • Teglia
  • Carta stagnola

Ingredienti  per  persone:

  • 4 uova
  • 500 grammi di farina 00
  • 100 grammi di burro
  • 1 litro di latte intero
  • 50 grammi di parmigiano reggiano
  • Noce moscata grattugiata q.b.
  • Sale q.b.
  • Olio extra vergine d’oliva
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla bianca
  • 1 rametto di rosmarino
  • 300 grammi di macinato di manzo
  • 75 grammi di macinato di maiale
  • 75 ml di vino rosso
  • 750 grammi di passata di pomodoro
  • Pepe q.b.

 

Preparazione:

Iniziate con pasta sfoglia: setacciate 400 grammi di farina e formate una fontana su una spianatoia, al centro della quale porrete le uova e un pizzico di sale. Mescolate le uova con una forchetta e aggiungendo pian piano la farina dai bordi. Lavorate con le mani l’impasto muovendovi dall’esterno verso l’interno fino a formare un composto omogeneo. Avvolgetelo in una pellicola trasparente e lasciatelo riposare per una mezzora.

Nel frattempo potete procedere col ragù: tritate le verdure finemente  e mettetele in una pentola con un po’ d’olio. Fate soffriggere a fiamma bassa e aggiungete sale. Dopo una decina di minuti alzate la fiamma e aggiungete la carne col rosmarino, mescolando di continuo. Aggiungete il vino e fate cuocere a fiamma alta fino a completa evaporazione. Aggiungete a questo punto la passata di pomodoro, sale e pepe. Continuate a cuocere a fiamma bassissima e col coperchio. Girate il ragù di tanto in tanto e fatelo cuocere per circa tre ore. Nel frattempo potete dedicarvi alla vostra pasta.

Procedete a togliere la pellicola e stendete il composto con un mattarello sulla spianatoia finché non otterrete uno spessore di circa mezzo millimetro. A questo punto  con una rotella tagliate dei rettangoli belli grandi, in proporzione alla teglia che utilizzerete. Per la besciamella mettete a riscaldare il latte in un pentolino e in un altro sciogliete il burro. Spegnete la fiamma e aggiungete 100 grammi di farina mescolando velocemente con una frusta. A questo punto potete accendere di nuovo la fiamma. Mettete nel latte la noce moscata con un po’ di sale e versatelo nel pentolino col burro e la farina e mescolate.

Cuocete per 5 minuti circa e la besciamella è pronta. Ora potete formare i vostri strati di lasagne:  lessate la sfoglia in acqua salata con l’aggiunta di un filo d’olio per circa due minuti, scolatela e asciugatela. Imburrate la vostra teglia e mettete un po’ di ragù e un velo di besciamella. Cominciate a formare le lasagne mettendo uno strato di pasta, uno di besciamella, uno di ragù e uno di parmigiano. Continuate fino a riempire la teglia, coprite con della carta stagnola e infornate a 200° per una mezzora.

Togliete il velo di carta stagnola e cuocete per un’ altra decina di minuti.

Sfornate, lasciate riposare qualche minuto e servite.

No votes yet.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


quindici − sei =