Ricetta per il pane integrale in casa

Ricetta per il pane integrale in casa

Semplice, fragrante, buono e indispensabile: stiamo parlando del pane. Un alimento indispensabile sotto tutti i punti di vista e utilizzabile in tantissime ricette. Anche come alimento a sé è straordinario ed estremamente buono nella sua semplicità.

Abbiamo già visto come preparare il pane ciabatta in casa; in questa ricetta vedremo come fare il pane integrale. Si tratta di una ricetta con una difficoltà bassa che richiede una preparazione piuttosto rapida (una ventina di minuti) e una cottura più prolungata (45 minuti) ai quali vanno aggiunge le circa due ore di levitazione dell’impasto. Complessivamente si tratta di un alimento che non può mancare sulle nostre tavole, capace di accompagnare qualsiasi tipo di piatto ed essere esso stesso utilizzato come pietanza, condito con tantissimi diversi ingredienti.

Perché integrale

Stiamo assistendo negli ultimi anni ad un aumento dell’interesse verso gli alimenti integrali, perché si tratta di prodotti con un contributo calorico ridotto e perché contiene, tra le altre proprietà, fibre capaci di migliorare l’attività intestinale. Essendo in aumento i disturbi di questo tipo è aumentato anche l’interesse su come fare il pane integrale in casa, anche per essere sicuri del tipo di lavorazione. Vediamo quindi come procedere.

Ingredienti

Per una pagnotta di pane integrale gli ingredienti necessari sono:

  • 500g di farina integrale;
  • 350ml di acqua;
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • 10g di sale;
  • 1 cucchiaino di malto;
  • 12g di lievito di birra fresco.

Preparazione

Passiamo quindi a vedere tutti i passaggi per fare il pane integrale in casa. innanzitutto bisogna provvedere a sbriciolare il lievito di birra fresco all’interno di una ciotola e riempire la stessa con dell’acqua tiepida (dei 350ml previsti dalla ricetta). Aggiungere quindi il malto e far sciogliere il tutto. Nella rimanente acqua far sciogliere prima il sale per poi unire l’olio.

All’interno di un’altra ciotola versare la farina integrale e successivamente il composto appena realizzato con il lievito. Aggiungere anche il contenuto dell’altra ciotola con acqua, sale e olio e mescolare, impastando per bene amalgamando gli ingredienti. A questo punto bisogna mettere l’impasto su una spianatoia e impastare con decisione per almeno 10 minuti, fino a quando l’impasto non sia diventato omogeneo e liscio.

La fase successiva per fare il pane integrale prevede di spennellare leggermente con un po’ d’olio un contenitore piuttosto ampio nel quale poi inserire l’impasto appena preparato. Coprire quindi il contenitore con la pellicola trasparente e lasciar lievitare per almeno un’ora e mezza-due all’interno del forno spento. Si consideri che mediamente l’impasto dovrà raddoppiare di dimensione, quindi si procuri un contenitore adatto.

Trascorso il tempo di lievitazione riprendere l’impasto e lavorarlo in modo da ottenere la forma del pane desiderata (le più semplici sono la pagnotta e il filone) facendo attenzione che nel tirare l’impasto la chiusura della forma scelta termini sul fondo. Le forme da realizzare non devono essere piatte, ma consistenti, voluminose, in modo che crescano in altezza.

Preparare una teglia con carta da forno, quindi posizionarci l’impasto con la forma desiderata e coprire il tutto con della pellicola trasparente o con un coperchio di vetro. Posizionare nuovamente nel forno spento (preferibilmente con la luce accesa) e attendere nuovamente che il volume raddoppi.

Quando anche questa lievitazione sarà completata bisogna incidere il pane facendo dei tagli trasversali tramite un coltello sulla superficie. Ora si può mettere l’impasto in forno preriscaldato a 180° per circa 45/50 minuti. Trascorso questo tempo estrarre il pane dal forno. Il pane si può considerare cotto quando in superficie sarà diventato leggermente dorato.

Varianti e conservazioni

Qualora fare il pane integrale può non piacere a tutti, si può optare per una piccola modifica cambiando le dosi della farina e facendo a metà tra farina integrale e farina 00. In questo modo il risultato sarà un pane più soffice e più facilmente apprezzato.

Per quel che riguarda la conservazione si consiglia di tenere il pane integrale chiuso all’interno di un sacchetto di carta o di plastica in un luogo a temperatura ambiente. Per 4-5 giorni in pane rimarrà buono per essere mangiato. In alternativa, magari se preparate più tipi di pane, si può anche scongelare appena cotto. Prima di utilizzarlo si consiglia di farlo scongelare in frigorifero e far riprende per 2-3 minuti in forno, in modo che riacquisti la fragranza propria del pane.

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*